Consigli per una frittura perfetta e meno pesante

Consigli per una frittura perfetta e meno pesante

 

I fritti sia dolci che salati, ancora caldi, asciutti, dorati, sono una grandissima tentazione per tutti.

Resistere è quasi impossibile.

Nel periodo delle feste, in particolare, la frittura è una delle protagoniste nelle nostre cucine. Si frigge di tutto.

Per preparare i fritti a regola d’arte, è bene seguire delle regole.

Con il post di oggi, mi permetto quindi, di suggerirvi qualche consiglio per una frittura perfetta e meno pesante per la nostra salute.

Consigli per una frittura perfetta e meno pesante

consigli per una frittura perfetta e meno pesante

Molto importante è la temperatura dell’olio che varia in base ai cibi che dobbiamo friggere: a 170°C (temperatura moderata) per pesci e carne cruda; a 180°C per crocchette, frittelle e patatine, a 190°C (temperatura molto alta) per pesci piccoli, verdure cotte.

Per chi non ha il termometro, può fare la prova con un pezzetto di pane. Se diventa dorato in un minuto la temperatura è a 170°C , in 40 secondi è a 180°C, in 10 secondi a 190°C.

Per mantenere costante la temperatura dell’olio durante la frittura, è consigliabile friggere pochi pezzi alla volta.

Questi devono essere non troppo freddi.  I cibi freddi abbassano la temperatura dell’olio e di conseguenza si prolungano i tempi di frittura con maggiore assorbimento di olio.

I cibi da friggere devono essere più o meno della stessa dimensione e non troppo grandi. La cottura avviene così in modo uniforme.

Friggere in olio bollente abbondante, permette di sigillare il cibo in tutti i punti, così da non assorbire troppo olio.

Altra regola importante, è sostituire l’olio una volta raggiunto il punto di fumo.

Il punto di fumo è la temperatura a cui un grasso alimentare, raggiunta una certa temperatura per effetto del calore, comincia a rilasciare fumo contenente sostanze volatili dannose per la salute. Il punto di fumo, inoltre altera il sapore del cibo.

L’olio d’oliva è l’olio ideale per friggere perchè ha un punto di fumo abbastanza elevato.

L’olio di girasole al contrario ha un punto di fumo molto basso ed è ricco di acidi grassi polinsaturi.

 

per la ricetta delle Crispeddi ca alici cliccare sulla foto.

consigli per una frittura perfetta e meno pesante

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

12 Responses to Consigli per una frittura perfetta e meno pesante

  1. Avatar
    Lorenzo D.

    Specials consigliz, thanks 🙂

  2. Avatar
    Chiara

    è vero, resistere ad un buon fritto è impossibile ! Un abbraccio e buon fine settimana

  3. Avatar
    Silvia

    ottimi consigli brava! Un abbraccio SILVIA

  4. Avatar
    Giovanna

    Adoro la frittura, ma friggo pochissimo. Un bacio

  5. Avatar
    Rosy

    Grazie mille per il post utilissimo cara Giovanna,ne terrò sicuramente conto;).
    Un bacione:))
    Rosy

  6. Avatar
    Fr@

    Grazie per i consigli.

  7. Avatar
    Gunther

    Consigli utilissimi per la frittura, grazie e brava

  8. Avatar
    Liliana

    Oltre all’olio d’oliva qual’e quello adatto per le fritture

  9. Avatar
    Liliana

    Oltre all’olio d’oliva qual’e quello adatto per le fritture

    • Giovanna Bianco
      Giovanna Bianco

      Ciao Liliana, dopo l’olio d’oliva, troviamo l’olio di arachidi, che a dire il vero ha un sapore più delicato rendendo le fritture con un gusto più leggero. Troviamo poi l’olio di mais, di soia. Oli il cui punto di fumo è di gran lunga più basso di quello d’oliva. Io in alternativa all’olio di oliva, ti consiglio quello di arachidi.

      Un abbraccio Liliana, buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.