Il cameriere una professione in crescita

Il Cameriere una professione in continua crescita che può dare molte soddisfazioni, l’importante è avere delle linee guida a cui fare riferimento. Io ve ne suggerisco qualcuna.

il cameriere una professione in cescita

immagine presa dal web

 

Il lavoro del cameriere non è semplice come potrebbe sembrare, è un lavoro di precisione, correttezza e deve essere svolto in maniera professionale. L’espressione del viso non deve tradire la stanchezza, lo stress, il nervosismo. Parola d’ordine è la gentilezza e l’educazione. Avere il sorriso sulle labbra e le buone maniere, mettono a proprio agio la clientela che in queste condizioni avrà dei motivi in più per ritornare nel ristorante. Un buon cameriere riesce a cogliere ed a percepire i desideri del cliente anticipandolo nelle scelte, senza però farsene accorgere. Il cameriere cura i propri tavoli cercando di fare apparire il locale nel migliore dei modi, il suo obiettivo deve essere quello di fare ritornare il cliente. Il lavoro del cameriere deve essere un lavoro di equipe, nella sala si deve respirare un’aria serena, rassicurante, ci deve essere spirito di collaborazione con i propri colleghi e con la cucina. Questo è fondamentale per la buona reputazione del locale, di qualunque tipologia esso sia.

Oggi giorno si mangia spesso fuori, per lavoro o per divertimento, in ogni caso in questi momenti il cliente vede nel cibo un momento di relax e di appagamento. Ragione per cui si va alla ricerca del buon cibo, ma anche del locale dove poter stare in tutta tranquillità, sia per la pulizia, specie se si hanno dei bambini, che per il servizio.

Seguire L’ospite da quando fa il suo ingresso in sala, fino a quando lascia il locale, è di sicuro una buona regola. Non sempre è facile perché la clientela è varia e c’è il rischio che il proprio lavoro non venga apprezzato, anzi c’è chi pensa che tutto gli sia dovuto.

La bravura del cameriere è anche questa, fare capire che il rispetto deve essere reciproco e se qualcuno pecca di arroganza deve essere in grado di poterlo controllare senza oltrepassare il limite. Bisogna quindi rispondere con educazione e gentilezza anche in questi casi, difendendo la propria posizione ed il proprio lavoro.

Il lavoro del cameriere presenta quindi delle difficoltà e queste aumentano quando il locale si sviluppa su più livelli.

La cucina solitamente è sotto e portare più piatti su piani diversi, richiede molta esperienza. Per fortuna molti ristoranti sono provvisti di montacarichi, il che rende tutto più semplice, le portate arrivano calde e la presentazione del piatto non viene penalizzata dagli spostamenti. In caso contrario, è preferibile portare meno piatti anche a rischio di rallentare un po’ il servizio, in questi casi si spera nella comprensione del cliente.

Per quanto riguarda il servizio ci sono delle regole molto importanti: mai togliere il piatto vuoto se il suo commensale ancora sta mangiando, il vino va aperto a tavola prestando attenzione a non macchiare la tovaglia. Servire i commensali lasciando per ultimo chi lo ha provato. Le signore vanno sempre servite per prime.

Il cameriere si deve presentare sempre in maniera impeccabile, gli abiti splendenti e perfettamente stirati, l’ aspetto curato e naturalmente pulito.

Stessa cosa dicesi per il locale e per  la tavola ben apparecchiata, tutto deve essere in ordine e tutto pulito, senza macchie e senza aloni.

Il cameriere deve essere informato sui piatti da proporre in maniera tale da poter rispondere senza esitazione dando tutte le informazioni necessarie per la presentazione dei piatti. Ormai anche la cantina è parte integrante del menù, per cui anche quello è un aspetto che bisogna tenere in considerazione.

Un cameriere professionale deve avere la conoscenza di almeno una lingua straniera, l’inglese in particolare.

La professionalità e l’esperienza sono gli elementi fondamentali per svolgere al meglio questo lavoro, studiare e dare più informazioni possibili al cliente danno sicuramente più elementi per fare crescere la propria reputazione e solo così facendo non mancheranno le gratificazioni. I clienti sceglieranno il locale anche perché ci sarete voi!!!

Svolgere al meglio questo lavoro potrebbe creare le basi per la gestione di un locale tutto vostro ed a quel punto i clienti non mancheranno.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

9 Responses to Il cameriere una professione in crescita

  1. Avatar
    Lorenzo

    Ottimo articolo, il cameriere è una professione molto importante.

  2. Avatar
    Silvia

    bel post, si è vero quella del cameriere è una professione in crescita, un abbraccio SILVIA

  3. Avatar
    Fr@

    Una mestiere difficile, interessante articolo.

  4. Avatar
    speedy70

    Io sono maitre di sala e so ci cosa parli…. tante ore di lavoro a contatto con persone delle più svariate specie, turni lunghissimi….

  5. Avatar
    Chiara

    molto interessante, grazie !

  6. Avatar
    Giovanna

    Il cameriere non è un mestiere che si approssima, ma una vera professione che richiede molta competenza. Un bacio

  7. Avatar
    Rosy (Non solo cucine isolane)

    un articolo veramente interessante e del quale condivido in pieno il contenuto: per fare il cameriere ci vogliono determinate doti e non ci si può improvvisare..
    un bacione:))
    Rosy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.