Pesce balestra al forno con patate e pomodorini

Pesce balestra al forno con patate e pomodorini

Pesce balestra al forno con patate e pomodorini

Pesce balestra al forno con patate e pomodorini

Come vi ho anticipato ieri, sabato sera ho invitato i miei amici e il pezzo forte della cena, è stato il pesce balestra. Ma voi lo conoscete il pesce balestra? Sabato ho postato la foto su Face Book e ho notato che tranne Nuccio Gatto e Andrea Arena, non lo conosceva nessuno. Devo essere sincera, a casa mia, non lo conoscevamo neanche noi. In questi casi il mio consulente è  il mio amico Vincenzo. Entrambi eravamo nel panico e nella confusione più totale, ma dopo esserci  documentati, ci siamo detti: Proviamo!!!!

Intanto vi do qualche informazione sul pesce balestra, presa da Calabriapescaonline.it e da lacucinadiegle.blog.tiscali.it

Il corpo è ovale, lateralmente molto compresso e ricoperto da una specie di corazza costituita da grosse placche e da una pelle spessa e cuoiosa. La sua pelle rugosa veniva usata come carta smerigliante per accendere i fiammiferi.

Il pesce balestra dopo la sua cattura, emette un verso simile ad un grugnito, per questo è anche conosciuto come pesce porco. L’appellativo “balestra”, deriva invece dalla pericolosa spina velenosa che si alza in maniera veloce e di scatto. Un’altra curiosità: la capacità di mangiare in posizione verticale con la bocca all’ingiù.

Ha carni bianche e saporite, molti credono che non sia commestibile poichè qualche suo genere tropicale, in determinati periodi dell’anno, può causare lievi malesseri all’uomo. Subito dopo la sua cattura viene spellato per vie della sua pelle dura e se ne possono ricavare degli ottimi filetti.

Il pesce balestra era stato consigliato a mio marito da un pescatore della zona e lui stesso gli aveva detto che se cucinato al forno, la pelle non avrebbe creato nessun problema. Da qui la nostra decisione, mio e di Vincenzo, di cucinare:

Pesce balestra al forno con patate e pomodorini

La ricetta è la stessa del Dentice alla Vincenzo. Questa volta abbiamo abbondato con i liquidi (olio, vino), perchè la sua carne è un pò più asciutta ed anche i tempi di cottura li abbiamo prolungati di una mezz’oretta. Naturalmente questo dipende dalla dimensione della balestra.

Io con questa ricetta ho avuto la possibilità di provare il sale al limone inviatomi gentilmente dall’azienda Degucibiscelti,L’azienda infatti è distributrice dei fiocchi di sale di Cipro Falksalt, un tocco in più per i nostri piatti.Naturali al 100%, sono privi di sostanze chimiche e agenti antiagglomeranti. I fiocchi di sale sono disponibili al naturale e aromatizzati(per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il sito).

Falksalt: Fiocchi di sale marino di Cipro

Falksalt: Fiocchi di sale marino di Cipro

 

Vi assicuro che il pesce balestra non è niente male, anzi ne siamo rimasti entusiasti e vi consiglio di provarlo. Eccolo impiattato.

Pesce Balestra al forno con patate e pomodorini

Pesce Balestra al forno con patate e pomodorini

 

Con il post di oggi voglio ringraziare la mia amica dolcissima, Luna del Blog  I Barbapasticcetti, che gentilmente ha voluto assegnare a pastaenonsolo,  il premio

Per questioni di tempo non lo passo ad altri blog, ma lo lascio a disposizione di chi avesse piacere di ritirarlo.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

53 Responses to Pesce balestra al forno con patate e pomodorini

  1. Micol

    Profumata e gustosa questa ricetta! Non ho mai assaggiato il pesce balestra! Chissà che lo faccia replicando la tua ricetta

  2. Claudia

    Ma lo sai che non conosco affatto questo pesce????? mi piace però la cottura con patate e pomodorini.. smack

  3. vitto

    Neppure io conoscevo il pesce balestra…grazie per le utili informazioni e per questa bella ricetta buonissima 🙂
    un abbraccio a presto ^__^

  4. giulia

    Non ho mai provato questo tipo di pesce! lo proporrò alla mia mamma, per cambiare un po’!!

  5. Paola

    …non conosco questo pesce ma sembra una ricetta squsita..
    Brava!!

  6. Nadia

    Che buono mi viene l’acquolina , il problema e’ che qui in montagna questo pesce non c’è ma credo che anche un branzino possa andare bene che ne dici ?
    Un caro saluto :-)))

  7. Rosy Eurocontest

    Non ho mai preparato il pesce balestra, mi hai dato lo spunto con questa deliziosa tua ricetta, complimenti e grazie!

  8. Vaty

    Ci credo cara Giovanna, non oso immaginare quanto sia buono questo pesce.
    Un abbraccio e una buona serata cara :*

  9. lory b

    Per me una ghiotta novità 🙂 posso solo immaginarne la bontà!!!
    Ciao cara, un bacione!!!!

  10. SARETTA

    mmmm ottimo piatto! lo mangerei volentieri a cena 🙂

  11. vado...in cucina

    non l’ho mai visto questo pesce, ma il condimento mi piace quindi lo assaggerei volentieri complimenti per il riconoscimento ciao a presto

  12. Lory

    Effettivamente neanche io ho mai sentito questo pesce balestra… o “porco” che dir si voglia…
    Semplice ma molto gustosa la tua ricetta e ottima l’idea di usare come aiutante i fiocchi di sale di cipro! :o)
    Complimenti e buona serata,
    Lory
    Bazzicando in Cucina

  13. stefania

    ma sai che questo pesce non lo conosco affatto? chissà se riesco a trovarlo per poterlo assaggiare. un abbraccio

  14. Chiara

    non lo conoscevo questo buffo pesce !

  15. Lifest.99

    ecco, io mi sarei accodata a quelli che non avevano mai sentito parlare del pesce balestra…ma è un pesciolone enorme che nel nostro caso andrebbe bene solo in caso di ospiti a pranzo/cena. Mio marito invece ha detto che lo conosceva, ma lui è un noto “pesciofilo” 😛

  16. Valentina Langone

    mhmm che bontà, adoro il pesce ma questo non l’ho mai assaggiato…con il contorno di patate non si sbaglia mai!!

  17. dani max

    io così cucino il rombo..mi hai fatto venire una fame incredibile!! :p

  18. samantha

    Questo pesce è out per me 🙁 non mi piace… Ma hai creato sicuramente un piatto speciale!

  19. Federica

    adoro il pesce ma questo davvero non lo avevo mai sentito prima. sarei curiosa di assaggiarlo, deve’essere davvero gustoso cucinato così 🙂
    Un bacio, buona serata

  20. mariafelicia

    no, pesce balestra mai sentito nominare e mai visto!!
    deve essere ottimo..io così faccio l’orata…piace sempre a tutti…
    curiosa di provare questo pesce

  21. alessandra

    Neanch’ io conoscevo questo pesce. Comunque il tuo piatto è molto invitante.
    Bacioni
    Alessandra

  22. anna santese

    è la prima volta che vedo il pesce balestra, non lo conoscevo mica, ammappelle che bestione! deve essere buono buono^^ da pappare.

  23. Rebecca

    Che bel pescione

  24. giusy loporcaro

    oddio giovanna…ma si mangia????? io lo conosco bene….ma lo vedo solo nei fondali belli quando faccio snorkeling….pero’ ero convinta che fosse un pesce non commestibile!!!! ihih non finisco mai di imparare!

  25. stefania

    Il pesce balestra, che sapore ha?, non l’ho mai assaggiato, ma la ricetta è squisita , e il pesce sarà buono, complimenti.

  26. CRISTINA BENEDETTI

    non lo conoscevo e dalla descrizione iniziale sono rimasta un po’ così..grugnisce mangia a testa in giù è rugoso..eppure visto nelle tue foto me lo immagino appena tolto dal forno profumato e succoso e me lo mangerei!

  27. terry

    non conosco questo pesce, ma la tua ricetta lo rende cosi saporito è buono…

  28. Clara pasticcia

    Bellissima la ricetta e assolutamente da scovare questo buffissimo pesce a me fino ad oggi sconosciuto!
    Grandissimi complimenti cara, davvero un bel piatto!!!

  29. daniela64

    Non cho mai sentito parlare di questo pesce, deliziosa la tua ricetta. devo assolutamente trovarlo e provare la tua ricetta. Buona giornata Daniela.

  30. Audrey

    Ciao Giovanna, per prima cosa complimenti per il premio è sempre bello riceverne uno.
    Adoro il pesce e le patata cucinati cosi, diventano molto saporiti e buoni.
    buona giornata un mega abbraccione

  31. Fr@

    Non lo conosco, non l’ho mai visto in pescheria dove in genere vado.

  32. Gunther

    devo dire che non conoscevo il pesce balestra, tra l’altro vedo che ha anche dei bei filetti di pesce il problema è che compriamo sempre i soliti pesci mentre c’è una grande varietà

  33. Giovanna

    No, non lo conoscevo e dire che il pesce mi piace molto e lo mangio frequentemente. La tua preparazione mi piace molto, amo il pesce al forno con i pomodori e le patate. Un bacio

  34. carmen

    Non ho mai visto nè assaggiato questo tipo di pesce ma immagino che sia meravigliosamente buono!!!
    Bravissima Giovanna!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

  35. Rosy

    Ciao Giovanna, complimenti per il meritatissimo premio:)
    e grazie per questa bellissima ricetta..conosco il pesce balestra perchè mio padre, quando ero piccola (anni ’80) lo pescava..ricordo che la carne era abbastanza soda ma saporita..è da almeno 25 anni che non lo mangio..non è più capitato:) e non ho più avuto modo di vederlo..comunque ripeto, buonissimo, e la tua ricetta è splendida, sicuramente cucinato così, al forno con le patate è ottimo:)
    Bravissima come sempre!!!
    Un bacione!!!
    Rosy

  36. Emanuela

    Ecco, questo proprio mi manca: non l’ho mai provato il pesce balestra!!! Chissà se lo troverò mai!!! 🙁
    Baci cara!

  37. Alice

    ma sai che anche mangiando spesso il pesce questo non lo avevo mai sentito! ricetta gustosa!
    baci
    Alice

  38. zonzolando

    Mai provato questo pesce, ma dall’aspetto e dal contorno saporito mi ispira proprio 🙂 Un abbraccio e buon we!

  39. La cucina di Anisja

    Un piatto strepitoso, davvero molto invitante, complimenti!!!! Non conoscevo il pesce balestra, occorre rimediare 🙂
    Ciao, a presto ….

  40. zim

    Se vi informate in internet è ritenuto tossico..

    • Saverio

      In realtà le persone fraintendono questa cosa da sempre, sopratutto nel nostro sud italia ed isole.
      Il pesce Balestra, chiamato in alcune regioni pesce porco è un esemplare della famiglia dei balistidi, di cui fa parte un cugino, originario dei mari caraibici che effettivamente in alcune stagioni dell’anno secerne una sostanza che rende poco commestibili le sue carni.
      Qua invece ci sono varietà ottime, con l’unico difetto già citato, della pelle, molto simile a quella dello squalo, che richiede molta esperienza e forza nello spellarlo da crudo, ad esempio per cucinarne solo i filetti in padella.

      • Giovanna Bianco
        Giovanna Bianco

        grazie Saverio per essere passato da qui e per avermi lasciato il commento. Io non avendo la forza a sufficienza e neanche l’esperienza, l’ho cucinato con la pelle ed è stato così veramente semplice spellarlo.
        Grazie ancora, buona giornata.

      • gerardo

        E’ verissimo , a me lo propose un pescatore,io ero molto scettico,ma lui insistette ,lo spello’ e me lo fece cucinare coi pomodorini : fantastico.poi in un ristorante un o enorme cotto al forno con patate (e con la pelle) l’ho trovato meraviglioso per le carni sode e saporite.non e’ affatto velenoso solo che molti pescivendoli non sanno cosa sia
        gerardo

  41. marcello cafiero

    ieri ne ho pescato uno di circa un kilo e mezzo, a traina di fondo; , anni fa, più di trenta, ne avevo pesacato uno più piccolo al bolentino, In entrambi i casi l’ho mangiato al forno , a filetti bagnati nell’olio e poi passati nal pan grattato, c on successioca aggiunta di sale, pepe e prezzemolo e vi assicuro che era proprio squisito. La sua arne somiglia come sapore a quella del pesce San Pietro.;

    • Giovanna Bianco
      Giovanna Bianco

      ti ringrazio per la ricetta, la proverò di sicuro. Buona serata

  42. paolo rossi

    pesce balestra detto pesce porco in calabria e tra i bagnanti… pero’ io sapevo che prima di cicinarlo bisognava spellarlo bhoooo

    • Giovanna Bianco
      Giovanna Bianco

      Ciao Paolo, il pesce balestra prima di essere cucinato, può essere spellato da una persona esperta e comunque capace perchè la pelle è molto dura oppure come ho fatto io lo si può tranquillamente cucinare in forno così in maniera più semplice, si spella una volta cotto. Io ho seguito il consiglio di un pescivendolo e del pescatore che me lo ha venduto.
      Ti ringrazio per essere passato da qui, buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *