Pesce stocco in insalata

Pesce stocco in insalata

Lo stoccafisso (o stocco in alcune zone dell’Italia meridionale) è merluzzo artico norvegese conservato per essiccazione. Questa tecnica viene usata anche per altri pesci a carne bianche.
Simile al baccalà nell’aspetto, lo stoccafisso si differenzia dal primo che viene invece conservato mediante salatura e ha un sapore completamente diverso. Nell’Italia settentrionale anche lo stoccafisso è chiamato baccalà. Dalle mie parti lo stocco di Mammola è il prodotto d’eccellenza della gastronomia Mammolese.
Queste notizie prese dal web sono la premessa per la ricetta di oggi. Io l’ho preparata per il Cenone di Capodanno, ma può essere sicuramente proposta per la dieta disintossicante di questi giorni post feste, perchè povera di grassi e ricca di vitamine, proteine e sali minerali.

Pesce stocco in insalata

Ingredienti
pesce stocco già rinvenuto in acqua tagliato a pezzi
pomodorini, olio d’oliva, sale pochissimo, prezzemolo e peperoncino

Sbollentare per pochi minuti lo stocco,. Una volta freddo, togliere la pelle, sfaldarlo, eliminare le spine, tagliare i pomodorini e aggiustarlo di olio,sale, prezzemolo e peperoncino.

Note : 

Stoccafisso

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
Lo stoccafisso (o stocco in alcune zone dell’Italia centrale e meridionale) è l’alimento costituito dal merluzzo artico norvegese (Gadus morhua) conservato per essiccazione. La tecnica è tuttavia adatta anche per altre specie di pesce dalle carni bianche.

Il nome deriva probabilmente dalla cittadina norvegese di Stokke. Secondo alcuni però potrebbe derivare dal norvegese stokkfisk oppure dall’olandese antico stocvisch, ovvero “pesce a bastone”, secondo altri dall’inglese stockfish, ovvero “pesce da stoccaggio” (scorta, approvvigionamento); altri ancora sostengono che pure il termine inglese sia mutuato dall’olandese antico, con lo stesso significato di “pesce bastone”.[1]
Simile al baccalà nell’aspetto, lo stoccafisso si differenzia dal primo, che viene invece conservato mediante salatura e ha un sapore completamente diverso. Nell’Italia settentrionale (in particolare nell’area della dominazione veneziana dove fu inizialmente introdotto) lo stoccafisso assume tuttavia il nome di bacalà, tanto che il rinomato baccalà alla vicentina è in effetti preparato con lo stoccafisso[2]; nell’Italia meridionale viene invece chiamato stocco o pesce stocco (piscistoccu).

Pesce stocco in insalata

 

Follow on Bloglovin

Follow on Bloglovin