Mostarda di uva fragola

Mostarda di uva fragola

By 19 settembre 2015

La mostarda di uva fragola è una ricetta tipica calabrese, in realtà è una confettura di uva da gustare a merenda o abbinata a carne grigliata e formaggi.

Ingredients

Instructions

Print

Mostarda di uva fragola. Dopo oltre un mese che non pubblico e che non sono presente sul web, rieccomi finalmente con una ricetta. Da oggi infatti, dopo la pausa estiva, riprende per me e per le mie amiche che ne facciamo parte, l’ appuntamento mensile con la  rubrica regionale di Cucina e Territorio di casa nostra.

Per questo mese le ricette avranno come tema i frutti della terra ed io mi sono lasciata ispirare dall’uva fragola anche perchè l’ho presa dalla campagna di mio padre.

Come riportato su Wikipedia, con il termine uva fragola si identificano una serie di varietà di uva da tavola e da vino derivate dalla Vitis labrusca specie di origine nordamericana.

Il nome deriva dal suo profumo che ricorda appunto quello della fragola, ha un sapore molto dolce ed avendo una bassa gradazione, è soprattutto utilizzata come uva da tavola.

Troviamo diverse varietà, io per preparare la mostarda di uva fragola, ho utilizzato la fragola precoce sia bianca che nera che matura da fine agosto fino alla fine di settembre.

Io oggi vi propongo la ricetta che preparava mia madre. In realtà l’uva fragola non ci piaceva  e questo era un ottimo modo per consumarla. In Calabria viene chiamata mostarda, ma in effetti è una confettura di uva e può essere consumata per accompagnare la carne o i formaggi, o semplicemente spalmata come per le classiche confetture di frutta.

Mostarda di uva fragola

mostarda di uva a fragola

 

Staccare gli acini dell’uva dai raspi, lavarli accuratamente e asciugarli un pò. Metterli in una pentola d’acciaio, con una mela con tutta la buccia, la scorza grattugiata ed il succo di un limone.

La buccia di mela ed il limone, contengono la pectina naturale, una sostanza che serve per addensare le confetture in genere.

Cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti, fino a quando i chicchi si sfaldano.

mostarda di uva fragola

mostarda di uva fragola

Togliere dal fuoco, fare raffreddare un poco e versare in un passaverdure per eliminare bucce e semini. Pesare il succo ottenuto e versare nuovamente nella pentola. Aggiungere lo zucchero che dovrebbe essere circa 200 g per un kg di succo. L’uva fragola è molto dolce e molti preferiscono preparare la mostarda senza zucchero.

Cuocere l’uva per circa un’ora, mescolando sempre, fino a quando raggiunge la consistenza desiderata facendo la prova con il piattino.

Versare la mostarda di uva fragola ancora bollente in vasetti di vetro, possibilmente nuovi, precedentemente sterilizzati come indicato qui. Tappare e tenere i vasetti capovolti, fino a raffreddamento.

 

Ora vi invito a dare un’occhiate alle proposte  di Cucina e territorio di casa nostra per il mese di Settembre il cui tema è appunto i frutti della terra:

LAZIO: acquacotta viterbese 

CAMPANIA :biancomangiare del poverello

PUGLIA: Vincotto di uva

BASILICATA Strascinate con la ricotta e pomodori secchi

FRIULI VENEZIA GIULIA: marmellata di uva bianca

TOSCANA : Schiacciata con l’uva 

CALABRIA io: Mostarda di uva a fragola

La rubrica di Cucina e Territorio di casa  nostra vi dà appuntamento al 19 ottobre h 9.30.

cucina regionala

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

19 Responses to Mostarda di uva fragola

  1. rosalba

    Anche mio padre aveva un vigneto e quando mi portava l uva fragola ero felicissima mi piace tantissimo, posso solo immaginare quanto sia buona la tua mostarda.
    Ti abbraccio 🙂

  2. speedy70

    Ben ritrovata cara, con una deliziosa ricetta che non conoscevo, grazie!!!

  3. damiana

    Giovanna amo l’uva fragola,peccato sia tanto difficile da trovare.Senti io ne sento tutto il profumo,ora mi metto alla ricerca e metto fine a questa immaginazione che mette le papille gustative in.scompiglio!Sono impazzite,colpa tua 🙂

  4. Veeup

    Azzz…che delizia, complimenti…

  5. stefania

    che bella ricetta la tua mostarda, il profumo dell’uva fragola poi è strepitoso

  6. Rosy

    Cara Giovanna,bentornata)) che piacere leggerti di nuovo e con una ricetta bellissima come del resto tutte quelle che pubblichi:))questa mostarda è sicuramente buonissima con una qualità di uva eccezionale in quanto dolce come piace a me,se la trovo la proverò sicuramente;)) grazie mille per la ricetta:))
    Un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

  7. Daniela

    Bentornata!!!! Adoro la marmellata di uva 🙂
    Un bacione

  8. Silvia

    adoro l’uva fragola che buona questa mostarda! Un abbraccio SILVIA

  9. Chiara

    che bontà, grazie per aver condiviso ! Un bacione

  10. daniela64

    Una vera delizia la tua mostarda di uva fragola , ricetta segnata. Un abbraccio, buona giornata, Daniela.

  11. Fr@

    Adoro l’uva fragola, e questa confettura (mostarda) deve essere deliziosa.

  12. Giovanna

    E’ da tanto che non mangio l’uva fragola, se la trovo, preparo questa mostarda. Un bacio

  13. Erica

    Cara Giovanna sono sicura che sia buonissima questa mostarda, è una ricetta davvero particolare!

  14. Laura De Vincentis

    Quanto mi piace l’uva fragola, è uno dei sapori della mia infanzia 🙂

  15. ilenia

    Che Buona !!!! Pensa una confettura simile la faceva mia nonna con l uva fragola che le regalavano … chissà che non glielo avesse insegnato qualche amica calabrese …ne aveva una … grazie della ricetta 🙂

  16. Gunther

    molto interessante non sapevo di questa ricetta tradizionali, mi piace il gusto dell’uva fragola

  17. Pingback: Buccellato di mele e noci, torta di mele del senese | Senti che profumino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *